Insegnamento "Debito: Lettura della partitura (musica elettronica)"

Pannello di gestione dell'insegnamento per l'A.A. 2021/2022

Area FIT
 
Ore
24  
Frequenza minima
0%  
Frequenza minima (debito)
0%  
Obiettivi
Obiettivi primari del corso di Lettura della Partitura sono la conoscenza e la pratica di scritture diverse; la capacità di decodificazione del segno musicale; una buona padronanza strumentale pianistica e vocale tale da permettere una lettura musicale completa e significativa di repertori strumentali ed operistici. La Lettura della Partitura deve concorrere a creare una figura professionale (compositore, direttore d'orchestra, pianista, maestro collaboratore per i teatri d'opera, direttore di complessi corali) che conosca profondamente le caratteristiche strutturali stilistiche e compositive di ogni repertorio, che sia capace di organizzare a livello percettivo e cognitivo la scrittura musicale di ogni tipo e di restituirla attraverso il pianoforte inteso come strumento di sintesi.  
Modalità d'esame
1. Scale * : esecuzione a memoria di due scale maggiori scelte dalla commissione (una fino a 3 alterazioni, una da 4 a 7 alterazioni) e del loro relativo minore armonico, su quattro ottave, per moto parallelo in ottava.
2. Giri armonici: esecuzione, per ciascuna delle quattro scale eseguite, di un giro armonico notato con le sigle classiche (ad es. I-IV-V-I), scelto dalla commissione tra quelli studiati nel corso.
3: Sigle jazz: lettura estemporanea di una successione armonica scelta dalla commissione, contenente settime e triadi, notata con sigle accordali jazz.
4. Studi * : esecuzione di uno studio, scelto dalla commissione fra tre presentati di tecnica diversa.
5. Repertorio * : esecuzione di tre brani di periodi storici diversi.
6. Lettura estemporanea di un brano per pianoforte di difficoltà commisurata al corso.
7. Lettura estemporanea al pianoforte di un semplice brano a due parti, scritto in due chiavi diverse (che non siano violino o basso).
8. Lettura estemporanea al pianoforte in notazione reale di una breve linea melodica per strumento traspositore.

* Prove non richieste se il candidato è in possesso di certificazioni o compimenti il cui programma d’esame preveda prove analoghe.

CRITERI DI VALUTAZIONE

La verifica delle competenze acquisite sarà valutata in base ai seguenti descrittori:

• Efficacia nella risoluzione delle difficoltà tecniche specifiche legate al brano eseguito.
• Pertinenza dell'interpretazione stilistica del brano eseguito, con particolare attenzione alla scelta di dinamiche, agogiche e articolazioni.
• Facilità e prontezza nel saper decifrare e realizzare le diverse tipologie di notazione accordale e nel saper contestualizzare una tonalità e le armonie che ne costituiscono la struttura.
• Prontezza, correttezza e velocità nella lettura a prima vista.  
Iterabile
No  
Idoneità
No  
Livello
Triennio  
Collettivo/individuale
Individuale  
Debiti
Sì  
Mutuabile
No  
Accumulo ore
No  
Attivo
Sì  
Creazione
14/03/2021  
Ultimo aggiornamento
13/10/2021  

Crediti assegnati per tipologia

Tipologia A 0 Crediti
Tipologia B 0 Crediti
Tipologia C 0 Crediti
Tipologia D 0 Crediti
Tipologia F 0 Crediti