Corso LIUTO (biennio)

Pannello di gestione del corso per l'A.A. 2015/2016

Nome inglese
LUTE  
Descrizione
Corso accademico di II livello ad indirizzo interpretativo-compositivo in DISCIPLINE MUSICALI - STRUMENTI ANTICHI (Liuto)  
Durata
2 anni  
Modalità esame di selezione
Il candidato dovrà dimostrare padronanza delle tecniche esecutive e interpretative a seguito dell’esecuzione di un programma della durata di circa 30 minuti comprendente composizioni significative di complessità medio-alta appartenenti alle scuole più importanti del repertorio solistico per liuto.  
Debiti attribuibili
- Lingua straniera comunitaria
- Un’annualità di storia e storiografia della musica (Medievale e rinascimentale oppure Barocca e classica)
- Strumenti e metodi della ricerca bibliografica.
- Organologia [per strumenti antichi]
- Prassi esecutive e repertori del basso continuo I
- Tecniche contrappuntistiche I  
Obiettivi formativi
Il corso intende fornire competenze di livello specialistico nell’interpretazione del repertorio solistico che permettano di affrontare in modo professionale l’attività concertistica, favorendo la ricerca personale, la valorizzazione delle peculiarità del talento musicale e degli interessi culturali. Il corso mira a raggiungere: un approfondimento del repertorio di tipo specialistico e appropriato a un alto livello esecutivo; l’acquisizione di un’approfondita conoscenza storica e teorica della musica nelle epoche pertinenti; l’acquisizione delle tecniche e delle capacità necessarie allo svolgimento di attività professionali di musicista, quali il concertismo (solistico, cameristico e orchestrale); il possesso di nozioni adeguate a svolgere l’attività didattica nell’ambito strumentale.  
Sbocchi occupazionali
Concertismo. Consulente Musicale. Organizzatore di Stagioni concertistiche e/o promotore di eventi musicali. Docente di discipline musicali negli istituti di formazione musicale.  
Tipologia e modalità prova finale
La prova finale prevede:
- la discussione di una dissertazione concordata con un docente delle discipline frequentate;
- na prova di cultura nella quale il candidato darà prova di conoscere la trattatistica sullo strumento fino al diciottesimo secolo;
- un recital della durata di un’ora circa, comprendente brani di notevole rilevanza musicale e tecnica, a libera scelta del candidato, frutto della sua ricerca personale nell’ambito del repertorio strumentale e che valorizzi le sue peculiari doti musicali, approvato preventivamente dal consiglio di corso (il recital dovrà comprendere almeno 15 minuti di musica d’insieme e non più di 30 minuti dovranno essere stati presentati in precedenti esami di Prassi esecutiva).
 
Crediti prova finale
10  
Scala della media ponderata
110  
Creazione
13/09/2015  
Ultimo aggiornamento
29/03/2016