Corso JAZZ (biennio)

Pannello di gestione del corso per l'A.A. 2019/2020

Descrizione
Corso accademico di II livello ad indirizzo interpretativo-compositivo in DISCIPLINE MUSICALI  
Durata
2 anni  
Requisiti di ammissione
Per essere ammessi ad un corso di diploma accademico di secondo livello è necessario possedere all'atto dell'immatricolazione uno dei titoli elencati di seguito:
- diploma di conservatorio dell’ordinamento previgente (congiuntamente al diploma di scuola secondaria superiore o ad un altro titolo di studio conseguito all’estero e riconosciuto idoneo)
- diploma accademico di primo livello
- titolo accademico di primo livello conseguito all’estero
- laurea dell’ordinamento previgente
- laurea triennale
- laurea conseguita all’estero.
È ammessa l’immatricolazione con riserva se il titolo richiesto sarà conseguito entro l’ultima sessione dell’anno accademico precedente a quello di immatricolazione.  
Modalità esame di selezione
I candidati in possesso di diploma di conservatorio in Jazz o in possesso di diploma accademico di primo livello in Jazz o rientrante nell’area delle Discipline interpretative del jazz, delle musiche improvvisate e audiotattili, sosterranno un colloquio volto ad accertare la congruenza tra la scelta del percorso di studi selezionato, gli studi pregressi e gli sbocchi professionali attesi; con il medesimo colloquio si procederà anche all’accertamento del possesso di conoscenze e capacità musicali e culturali adeguate alla frequenza dei percorsi formativi di secondo livello e a determinare il voto (in decimi) ai fini della graduatoria di ammissione.
Nel caso in cui i candidati in possesso dei suddetti requisiti siano superio
ri ai posti disponibili, nonché per i candidati in possesso di qualsiasi altra laurea (o titolo equipollente), oppure in possesso di diploma accademico di primo o secondo livello in disciplina non specifica, oppure di diploma di conservatorio in disciplina non specifica, è previsto un esame di ammissione così strutturato:
- Colloquio volto ad accertare la congruenza tra la scelta del corso di studi selezionato, gli studi pregressi e gli sbocchi professionali attesi; con il medesimo colloquio si procederà anche all’accertamento del possesso di conoscenze e capacità musicali e culturali adeguate alla frequenza dei percorsi formativi di secondo livello.
- Prova esecutiva obbligatoria con programma libero di 45-60 minuti, metà del quale deve obbligatoriamente includere brani significativi del repertorio jazzistico concordato anticipatamente con il preside di Scuola. Lo studente che non fornisca una prova sufficiente sarà “non ammesso”.
Non è prevista un’ammissione con debiti nella disciplina caratterizzante.
- Ai fini della graduatoria di ammissione, sarà data una valutazione in decimi alla prova suddetta.
CRITERI DI VALUTAZIONE:
Padronanza tecnica;
Precisione esecutiva;
Aderenza stilistica e capacità interpretativa;
Capacità di elaborare improvvisando materiali ritmici, armonici e melodici su strutture e forme musicali.
 
Debiti attribuibili
− Lingua straniera comunitaria
− Storia e storiografia della musica (periodo storico a scelta)  
Obiettivi formativi
Attraverso lo studio, l’esecuzione in classe e in pubblico concerto, l’approfondimento di discipline teoriche e musicologiche, acquisire un alto livello di competenza nell’interpretazione del repertorio jazzistico. Acquisire una prospettiva storico-culturale, consapevolezza critica e capacità interpretativa in grado di consentire la prosecuzione degli studi nei livelli specialistici e l’accesso alla professione, in linea con gli standard europei.  
Sbocchi occupazionali
Concertista. Turnista. Strumentista in formazioni cameristiche o orchestrali. Docente di discipline musicali negli istituti di formazione musicale. Consulente artistico musicale.  
Tipologia e modalità prova finale
Oltre ad un elaborato scritto concordato con il docente relatore, lo studente dovrà presentare un programma da concerto di circa 45 minuti preventivamente concordato col docente preparatore; il programma non potrà comprendere brani già inclusi nel PSP; l’attinenza del programma con l’argomento dell’elaborato scritto è facoltativa.
La prova di esecuzione e la discussione dell’elaborato si terranno nella stessa giornata: la scelta dell’ordine spetta al candidato.  
Percorso formativo
Le discipline iterabili possono essere inserite nella seconda annualità a richiesta dello studente, purché questi sostenga gli esami con programmi completamente diversi. Dell’iterazione dovranno essere informati il docente, il Preside di Scuola (se presente) e il Tutor preventivamente alla frequenza. L’attribuzione di eventuali debiti è disciplinata dal RRCD.  
Crediti prova finale
10  
Scala della media ponderata
110  
Attivo
Sì  
Sperimentale
Sì  
Creazione
20/02/2019  
Ultimo aggiornamento
20/02/2019